Finalista

Home > testinscena® > Edizione 2018

La colazione del guerriero

Compagnia Guinea Pigs

Testo: Riccardo Tabilio

Regia: Riccardo Mallus

Con: Letizia Bravi, Marco De Francesca, Alberto Malanchino, Federico Manfredi, Virginia Zini

Dramaturg: Giulia Tollis

Progetto sonoro: Gianluca Agostini

Scenografie e costumi: Stefano Zullo

Tecnico: Martino Minzo

Organizzazione: Francesco Martucci

 

La compagnia

La compagnia nasce nel 2014, a Milano, ed è diretta da Riccardo Mallus.

Il gruppo è costituito da artisti in maggioranza under 35: Letizia Bravi, Marco De Francesca, Francesco Martucci, Federico Meccoli, attori; Riccardo Mallus, regista; Giulia Tollis, drammaturga; Gianluca Agostini, sound designer; Betti Rollo, danzatrice e coreografa.

Lo spettacolo Atti di Guerra, primo progetto artistico della compagnia, debutta nel 2016 al Festival Primavera dei Teatri e replica in alcuni dei principali festival dedicati alla scena contemporanea nazionale, tra cui Festival Inequilibrio di Castiglioncello e Zoom Festival di Scandicci, arrivando in Finale al Premio Cassino Off  2017 per l’impegno civile e le arti sceniche. Atti di Guerra ottiene, inoltre, il Premio Residenze Creative @ Garybaldi/Santibriganti Teatro di Settimo Torinese, il Premio Giuria Giornalisti @ Giovani Realtà del Teatro 2015 di Udine e il Premio Miglior Performance Teatrale @ Festival Young Station di Montemurlo.

Nel corso del 2017 la compagnia avvia il percorso di ricerca e creazione “In lotta con la realtà”, sperimentando la collaborazione con Anelo1997, laboratorio di scultura e architettura romano, e presenta al pubblico di IT Festival, a Milano, la prima tappa: Sovra/Esposizioni, un’opera site specific e una performance live per e con gli spettatori. La seconda tappa del progetto, dal titolo Il futuro è una trappola?, viene presentata al Festival Internazionale Castel dei Mondi di Andria e coinvolge quattro danzatrici di Equilibrio Dinamico Dance Company.

Sempre nel 2017, in collaborazione con il Teatro Out Off, i Guinea Pigs vincono il Bando S.I.A.E. “Sillumina. Copia privata per i giovani, per la cultura” Ed.2016, per la produzione del nuovo spettacolo Casca la terra di Fabio Chiriatti che debutta a dicembre 2017 nella storica sala di via Mac Mahon a Milano.

Con Casca la terra inaugurano un percorso di ricognizione nei territori della drammaturgia contemporanea italiana mai rappresentata, percorso che continuano con La colazione del guerriero di Riccardo Tabilio.

Sia per Casca la terra che per La colazione del guerriero i Guinea Pigs si avvalgono della collaborazione di attori esterni al nucleo fondatore della compagnia e di Stefano Zullo, scenografo e artista visivo.

 

Il progetto

Tre ragazzi - Steve, Giaco e Kater - si intrufolano di nascosto a casa del vecchio partigiano Cantalupi, trovano per caso un fucile, un residuato bellico, e decidono di prenderlo. Valerio intanto spende i suoi ultimi soldi in due biglietti per il teatro, uno per sé uno per la sua ragazza, Diane. Lei invece è piena di speranze: l’indomani l’uomo è convocato dagli ex-colleghi per il rilancio della sua trasmissione radiofonica: La colazione del guerriero.

Le traiettorie si incrociano: i tre ragazzi decidono di girare il video fake di un sequestro e travestiti da terroristi islamisti si nascondono in un cantiere in abbandono per le riprese. Ci finisce anche Valerio, completamente ubriaco, che inizia a gridare e minacciarli. Il fucile, chissà come, spara ed abbatte l’uomo, davanti alla telecamera.

L’entropia aumenta: i genitori di Steve si convincono che il figlio voglia unirsi ai foreign fighter in Iraq. Due poliziotti che indagano sul furto del fucile finiscono per pestare Valerio. Cantalupi costringe Steve a ingozzarsi di carne di maiale per dimostrargli che non è un arabo.

I personaggi si incontrano e si scontrano in un tour de force attorale che li trasforma nelle particelle di un sistema giocoso e crudele, inafferrabile e inarrestabile com’è la realtà.